Addio HD. Benvenuto 4K.

dic 02

PMW-F55

Il 4K è il presente? Il 4K è davvero necessario?

Non sono di certo domande che mi hanno fatto perdere il sonno, ma mi sono comunque dato delle risposte.

Partendo dal presupposto che la TV non è il mio punto di riferimento per l’acquisto di attrezzatura, ho cercato di pensare a ciò che il mercato desidera e a cosa è possibile offrire.

Il RAW a prezzi accessibili, grazie a Black Macic e a Magic Lantern + Canon HDSLR, ha dato nuova linfa al mondo dei film maker.

Chi legge il mio blog ha ben presente quanto creda nelle potenzialità del RAW.

Il RAW non è più così impossibile da editare, anzi, l’unico vero “problema” è lo stoccaggio del materiale girato (RAW=TB a profusione).

Torniamo al 4K.

Il full HD ha raggiunto la fine del proprio sviluppo e il 4K è la nuova frontiera (ripeto, il mio e il vostro riferimento non dovrebbe essere la TV).

Sul mercato sono presenti numerose camere in grado di registrare in questo formato e nel 2014 ne arriveranno altre a prezzi più che abbordabili (non sto parlando solo della BM 4K).

Personalmente, apprezzo la politica di sviluppo che Sony ha di recente adottato e non solo perché ho un rapporto di collaborazione con questa azienda.

La NEX-FS700 resta una delle macchine più azzeccate degli ultimi anni e, nonostante sia uscita sul mercato da quasi un anno e 1/2, grazie agli ultimi aggiornamenti, riesce ad essere ancora una camera tra le più ricercate ed apprezzate.

Il mese scorso mi ha portato all’indispensabile passaggio alla PMW-F5.

Perché Sony e non Red, Arri o Canon?

La risposta è semplice: Sony, con l’uscita sul mercato della F5 e della F55, credo abbia segnato il passo (senza contare l’ammiraglia F65).

Sono camere meravigliose che inglobano le migliori qualità di casa Sony e della concorrenza, ad un prezzo molto più vantaggioso.

Le uniche in commercio ad essere talmente versatili, da poter soddisfare le esigenze cinematografiche più ricercate e, allo stesso tempo, quelle di una troupe E.N.G. grazie ai numerosi codec on-board e ai fantastici 2K e 4K RAW a 16bit

  • MPEG-2 HD
  • XAVC HD (nuovissimo codec di Sony)
  • SR File
  • XAVC 2K e 4K (4K solo F55)
  • RAW 2K e 4K

Il formato 4K può essere sfruttato per numerosissime applicazioni, ma, soprattutto, è una porta per acquisire nuovi clienti, non solo su territorio nazionale.

Il 4K è ottimo anche per creare e vendere immagini destinate allo stock footage.

Conviene ancora attendere per il passaggio al 4K?

Se lo fate, sarà ancora per poco, ricordandovi che il prossimo anno sarà l’anno del boom di questo formato.

 

 

 

6 Comments

Aggiungi un commento

  1. Mirko Scape
    feb 08 at 09:44

    Ottimo articolo Filippo,grazie mille

  2. Filippo Chiesa
    feb 10 at 17:01

    Grazie Mirko!

  3. psantia
    apr 05 at 08:28

    Buon giorno Filippo,
    un consiglio se puoi…
    Desidero comprare una Black Magic cinema camera 2,5 k , però non ho la certezza di riuscire a gestire i file…specialmente i Raw con il mio computer..
    uso final cut pro 7 ed X ed ho un Imac late 2013 quad core I 7 3,5 ghz – 16 gb ram e 4 gb di scheda grafica con fusion drive da 3 t.
    Il pro res dovrei gestirlo ma non so il per il raw…chiaro che c è anche quella nuova a 4 k , ma penso sia impensabile per quella…se hai gentilmente 5 min di tempo per rispondermi e consigliarmi ,ti ringrazio anticipatamente,
    saluti paolo

  4. Filippo Chiesa
    apr 05 at 21:24

    Ciao Paolo!
    Il Pro Res non avrai nessun problema a gestirlo.
    Per quanto riguarda il raw, potresti avere più difficoltà, ma nulla di così preoccupante.
    Sei posso darti un consiglio, registra sempre in raw, converti i file in Pro Res, edita, esporta il progetto e alla fine sostituisci il tutto con i file originali per la color su Da Vinci.

    P.S.
    Intanto che ci sei prendi la 4K.

  5. psantia
    apr 08 at 15:02

    ciao Filippo.

    grazie in effetti essendo uscita ora sarà sicuramente migliore, cercherò di fare come dici cioè convertire in pro res.. anche se la 4 K fa già il pro res ultra hd …

    vedo, ma sicuramente dei file 4 k codificati in pro res Hd sono migliori…mi dovrò organizzare con gli hard disk.

    saluti paolo

  6. Filippo Chiesa
    apr 09 at 01:41

    Sì, la BMPC gira già in Pro Res UHD, ma tale formato non ti permette di intervenire come sul raw.
    Se giri in raw e converti in Pro Res per l’editing, hai la possibilità di lavorare molto meglio sulla color con Da Vinci, naturalmente sostituendo i file alla fine.

Scrivi un commento

Per scrivere un commento devi registrarti. Clicca qui per registrarti con due semplici passaggi.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: